funzione SPECULATIVA

"L'ultima funzione è la speculativa. Intendiamo con essa quel percorso che radica la genialità artistica nell'intellectus fidei e, pur rispettando e mantenendo l'estro creativo, ne sviluppa iconograficamente un percorso accentuando l'impiego del ragionamento.... Là dove la teologia si definisce come fides quaerens intellectum, l'arte diventa una ordinatio rationisE' questa una funzione che ritroviamo, nel senso ampio e generale, diffusa in tutta la produzione artistica cristiana...un'opera d'arte pittorica può diventare un'opera di teologia. Nonostante ciò è a partire dall'VIII secolo che essa si sviluppa maggiormente".

[A. CAROTENUTO, Eikon, La Parola visiva. Spunti per una teologia iconica, 41, Roma 2012.

 

Lascia un commento