funzione DICHIARATIVA

"Intendiamo con tale termine la possibilità di declaratio ovvero di esprimere il pensiero chiaramente e in modo non equivoco; collocata in un ambito religioso essa può assumere le connotazioni di una professione di fede diventando quindi, tendenzialmente personale, individuale. La esplicano quelle immagini che, immediatamente e senza intermediazioni interpretative, si rifanno ad un messaggio biblico o ad un dogma di fede. E' questa una funzione che troviamo, in modo particolare, in quelle rappresentazioni che risalgono al primo periodo del cristianesimo, quello che artisticamente viene definito come paleocristiano e che corrisponde, a grandi linee con la riflessione patristica".

[Da: A. CAROTENUTO, Eikon, La Parola visiva. Spunti per una teologia iconica,  31Roma 2012.

 

Lascia un commento